Che cos’è un impianto elettrico domestico? Come funziona?
5 Ottobre 2018
Pompe di calore? Quanti tipi ne esistono?
1 Dicembre 2018
Show all

Impianti antincendio? Tutto quello che c’è da sapere

Cosa sono gli impianti antincendio? Cosa prevede la normativa? Quanto costano e perché è tanto importante la loro installazione? Le risposte in questo articolo.

Impianti antincendio cosa sono

Quando si parla di “impianti antincendio” si è soliti riferirsi ai soli impianti di estinzione manuale, comunemente detti impianti idranti.

In realtà esistono diversi tipi di impianti che costituiscono l’insieme dei “sistemi di protezione attiva contro l’incendio”.

Il D.M. 20 dicembre 2012 indica espressamente che rientrano nella categoria dei sistemi antincendio:

  • gli impianti di rivelazione, segnalazione e allarme di incendi;
  • gli impianti di estinzione o controllo di incendio (di tipo automatico o manuale);
  • gli impianti di controllo (e smaltimento) del fumo e del calore.

L’impianto antincendio è quindi un insieme di apparecchiature elettroniche, elettromeccaniche, idrauliche o di altro genere, che hanno lo scopo di prevenire o spegnere un incendio e dare l’allarme.

Ciascuno di questi impianti deve essere progettato, realizzato e manutenuto conformemente a specifiche norme e regole tecniche e per  tale ragione è assolutamente indispensabile che tu  scelga di affidarti a professionisti del settore per farli installare.

Cosa prevede la normativa per le aziende

Le disposizioni legislative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro impongono al datore di lavoro l’utilizzo di appropriati sistemi di prevenzione incendi e lotta antincendio, che comprende:
– Valutazione del Rischio di Incendio;
– Calcolo dei Carichi di Incendio;
– Progettazione di Sistemi di Prevenzione Incendi;
– Progettazione di Sistemi di Gestione Emergenz;e
– Stesura Piani di Emergenza ed Evacuazione.
Il CPI (Certificato Prevenzione Incendi) è richiesto in svariati casi, prima dell’inizio dell’attività lavorativa.
La procedura di ottenimento prevede la stesura di un progetto eseguito da un tecnico abilitato da allegarsi alla domanda, l’analisi e l’approvazione dello stesso da parte del comando dei VV.F. competente per territorio, la realizzazione delle opere previste nel progetto con le varianti e aggiunte indicate, il successivo sopralluogo da parte dei VV.F. ed infine il rilascio del CPI.
Nel caso di aggiunte o modifiche sostanziali la procedura descritta sopra deve essere ripetuta.
Il CPI rilasciato va in scadenza ogni 3 anni oppure ogni 6 anni, a seconda del tipo di attività.
La procedura di rinnovo prevede una perizia giurata da parte di un tecnico abilitato.

Quanto costa installare impianti antincendio?

I sistemi antincendio più comunemente diffusi sono: gli estintori, gli idranti e i vari sistemi di rilevazione.

In base alla tipologia e al sistema scelto i prezzi, ovviamente, cambiano non di poco.

In generale comunque si può dire che per l’installazione di un impianto antincendio i prezzi vanno da 1.000 a 2.500 euro circa, per un sistema completo di rilevazione ed estinzione.

Il costo della manodopera dipende dalla qualifica di chi lo esegue, che garantisce la sicurezza del lavoro, e il prezzo effettivo delle attrezzature e prodotti, quindi dal tipo e dalle dimensioni dell’impianto antincendio stesso.

Affinché il tuo impianto possa essere duraturo e sempre efficace, ti consigliamo cura e manutenzione regolare (anche qui di prezzo variabile), a opera di personale specializzato. Le componenti meccaniche ed elettroniche, infatti, non sono esenti di certo da guasti.

Perché è necessario installarli?

Ma perché è tanto importante la loro installazione?

Devi sapere che, in caso di incendio,  i sistemi antincendio, permettono l’estinzione tempestiva delle fiamme. Fiamme, la cui estinzione, in caso contrario, avrebbe tempistiche dilatate.

Per non parlare poi dei conseguenti alti costi per riparare i danni.

In un impianto antincendio di casa anche la banale polvere può essere un nemico fatale, la cui eccessiva presenza si evidenzia solo quando l’allarme scatta.

Gli impianti di rivelazione incendi sono inoltre spesso richiesti dalle compagnie assicurative che, in loro presenza concedono condizioni più vantaggiose. Alcune compagnie assicurative, a tutela del loro rischio, impongono delle caratteristiche specifiche a cui gli impianti devono sottostare, sia in termini di progettazione sia in termini di manutenzione.

Noi di Hes progettiamo e realizziamo vari sistemi antincendio:

  • impianti di rivelazione, segnalazione e allarme di incendi;
  • impianti di estinzione o controllo di incendio (di tipo automatico o manuale);
  • impianti di controllo (e smaltimento) del fumo e del calore.

Per saperne di più contattaci! Saremo lieti di soddisfare ogni tua esigenza!